Mycomedica hory

Trovare l'equilibrio. Come funzionano i funghi vitali? 

Che cosa significa per voi salute? Per la medicina tradizionale cinese, è l'equilibrio del corpo. Uno stato di equilibrio in cui tutto è in armonia con tutto il resto e il nostro corpo è sano. E non solo sano, ma anche in grado di sentirsi bene e di godere di una buona qualità di vita.

A che punto siete con la vostra salute? Il vostro corpo è in equilibrio? Vi sentite in armonia con il vostro corpo?

In questo articolo vi spieghiamo come funzionano i funghi MycoMedica e perché sono così popolari.

Yin, Yang e salute umana

Fin dall'inizio dei tempi, intorno a noi, esistono due forze opposte. Yin e Yang. L'uno non può esistere senza l'altro e, allo stesso tempo, l'uno cerca costantemente di sopraffare l'altro. Di conquistare il territorio dell'altra. Quando una cresce, è a spese dell'altra. Guardate il simbolo della monade, dove si vede chiaramente. Lo Yin aumenta gradualmente e, quando raggiunge il massimo, si trasforma in Yang. E viceversa.

Questa costante predominanza crea cicli regolari nell'universo, nella natura e nella società, in cui lo Yin domina per un po' e lo Yang per un altro po'. L'alternanza del giorno e della notte, le stagioni, ecc.

Anche nel nostro organismo ci sono cambiamenti yin-yang praticamente sempre e a tutti i livelli, nella digestione, nella respirazione, nel cuore che pompa sangue, nel metabolismo cellulare.

 

2024-01-31 09.49.53

 

Tutto il nostro corpo è una grande monade. Quando viviamo più Yang, aumentiamo la percentuale di energia Yang in noi. Quando viviamo più Yin, aumenta la percentuale di energia Yin. Allo stesso tempo, l'ambiente in cui viviamo influisce sulla proporzione di energia Yin e Yang nel nostro corpo.

Cosa significa in realtà vivere più yangyin?

La vita Yang significa una vita attiva e frenetica, in cui ci godiamo tutto oltre misura. Lavoriamo molto, facciamo sport, mangiamo troppi cibi "infuocati", ecc. Un semplice esempio: se consumiamo carni grasse arrostite, alcolici e ascoltiamo musica ad alto volume nella calda estate, lo Yang aumenterà nel nostro corpo.

Al contrario, la vita Yin è fatta di calma, lentezza, inattività e cibi freddi. Se in inverno mangiamo troppe insalate di verdure fresche e crude, frutta tropicale, gelati e latte, l'energia Yin dominerà il nostro organismo.

 

 

La via del centro

Obrázek1

Questo grafico è una rappresentazione semplificata della vita umana. La linea centrale è chiamata Via di Mezzo (Zhong Yong in cinese). Rappresenta lo stato ideale. Uno stato in cui Yin e Yang sono in equilibrio. Questo è il percorso che dovremmo seguire per essere in salute. La medicina occidentale lo chiama omeostasi.

L'omeostasi è un processo biologico fondamentale che mantiene la stabilità dell'ambiente interno dell'organismo, prerequisito per il corretto funzionamento di tutti gli organi e sistemi.

Purtroppo, per il modo in cui viviamo, in realtà deviamo quotidianamente verso l'alto o verso il basso dalla Via del Mezzo. E poiché siamo persone irragionevoli, le deviazioni dal centro sono spesso molto pronunciate.

Fortunatamente, il nostro corpo ha un'incredibile capacità di autoregolazione che riporta continuamente queste oscillazioni al centro e gran parte degli squilibri si autocorreggono. Può cioè spingere l'eccesso di energia Yang (peperoncino) o Yin (gelato) verso il centro. Questo è lo spazio tra la linea della Via del Centro e le linee sopra e sotto di essa.

Queste linee rappresentano i confini della malattia. Se la deviazione è eccessiva e supera questi confini, le nostre capacità di autoregolazione cessano di funzionare e di conseguenza insorge la malattia.

Per affrontare la malattia, lo stimolo deve provenire dall'esterno. Il nostro corpo non può farcela da solo. E non importa se lo stimolo è costituito da antibiotici, funghi vitali, erbe, agopuntura, ecc. Il principio è sempre lo stesso: armonizzare il ciclo yinyang. Spingere la deviazione verso la Via del Centro.

Quale sarà lo stimolo dipende dal paziente. Che scelga farmaci chimici o rimedi naturali. Sebbene i rimedi chimici siano molto più potenti e agiscano più rapidamente, spesso causano altri squilibri indesiderati nell'organismo. I rimedi naturali agiscono delicatamente, più lentamente, ma a lungo termine.

In generale, si ricorre al vigore della farmacologia occidentale per i problemi acuti o pericolosi per la vita e ai trattamenti naturali per i problemi di salute cronici. Tuttavia, dal mio punto di vista, anche le tinture di erbe cinesi, se correttamente indicate, possono risolvere un problema acuto (ad esempio l'influenza) nel giro di un giorno.

In un libro sulla medicina cinese ho letto del Medico 1 e del Medico 2. Il Medico 1 lavora e aiuta nello spazio di un giorno. Il Medico 1 lavora e aiuta nello spazio tra la Via di Mezzo e il confine della malattia. Nello spazio in cui per lo più ci aiutiamo da soli in modi diversi e sosteniamo le capacità di autoguarigione del nostro corpo. Se il confine della malattia viene oltrepassato, interviene il Medico 2.

Funghi che aiutano a ritrovare l'equilibrio perduto

Uno dei rimedi naturali che aiutano efficacemente a ritrovare l'equilibrio perduto sono i funghi vitali. I funghi vitali (o anche funghi medicinali o funghi curativi) sono oggi un mezzo sempre più popolare per migliorare e sostenere la salute a lungo termine.

I funghi vitali sono stati a lungo trascurati dalla medicina moderna, ma a partire dagli anni '60 circa, sono stati condotti innumerevoli esperimenti, ricerche e studi clinici per confermare ciò che si sapeva nell'antica Cina. Hanno rivelato la loro capacità di modulare l'attività del sistema immunitario, di uccidere le cellule cancerogene, di contrastare lo sviluppo di malattie della civilizzazione, di agire sul sistema nervoso, ecc.

Contengono uno straordinario complesso di sostanze attive che aiutano il corpo umano e, se combinate correttamente, possono aiutare a risolvere tutta una serie di problemi di salute per i quali i rimedi chimici sono - oserei dire - un po' inutilmente indicati. Sono in grado di agire sulla salute umana in modo completo, sono aiutanti universali per migliorare e mantenere la salute umana.

Come funzionano i funghi vitali, vi chiederete? Allora si possono considerare in due modi: la visione occidentale, che esamina solo i principi attivi dei funghi, o la visione cinese, che parla di come i singoli funghi influenzano lo Yin e lo Yang.

 

2024-01-31 09.50.08

Una visione occidentale dei funghi vitali

I funghi vitali, utilizzati da secoli nella medicina tradizionale cinese, contengono una serie di principi attivi chiave che hanno effetti benefici sul corpo umano. Forse il più importante è la loro capacità di modulare il sistema immunitario, rafforzandolo quando è indebolito e smorzandolo quando reagisce in modo inappropriato ed eccessivo (allergie o malattie autoimmuni).

Sostanze attive di base dei funghi vitali

Polisaccaridi: una delle principali sostanze attive dei funghi vitali sono i polisaccaridi, in particolare i beta 1,3/1,6 D glucani. Queste sostanze sono note per la loro capacità di rafforzare il sistema immunitario. Promuovono la produzione di cellule di difesa come i macrofagi e le cellule natural killer (cellule NK), che possono aiutare a combattere le infezioni e persino alcuni tipi di cancro.

Triterpeni: i triterpeni si trovano nel fungo reishi (Ganoderma lucidum) e possono avere effetti antinfiammatori, antistaminici e antiallergici. Contribuiscono ad abbassare il colesterolo e la pressione sanguigna.

Antiossidanti: molti funghi vitali contengono antiossidanti (polifenoli e flavonoidi) che proteggono le cellule dai danni dei radicali liberi e riducono il rischio di malattie croniche, tra cui alcuni tumori e malattie cardiache.

Vitamina D e minerali: alcuni funghi sono una buona fonte di vitamina D e contengono anche minerali come selenio, potassio e zinco, importanti per una corretta funzione immunitaria e per la salute generale.

Ergotioneina e selenio: queste sostanze agiscono come potenti antiossidanti e proteggono le cellule dallo stress ossidativo.

Naturalmente, le sostanze attive coinvolte sono molte di più e non tutti i meccanismi d'azione dei funghi sull'uomo sono stati esplorati dalla scienza odierna.

 

2024-01-31 09.50.17

Il punto di vista della medicina cinese sugli effetti dei funghi vitali

La medicina cinese considera categorie specifiche di erbe e altri farmaci: la temperatura (se riscaldano o raffreddano), il sapore e il tropismo (dove dirigono il loro effetto). I funghi vitali sono per lo più neutri dal punto di vista della temperatura, il loro sapore è di solito più o meno dolce e il loro tropismo è rivolto agli organi che formano il centro del nostro corpo, la Milza e lo Stomaco.

In altre parole, i funghi vitali come il Reishi, l'Hericium, il Chaga, il Coriolus, il Cordyceps, il Maitake, lo Shiitake, l'Agaricus, ecc. spingono con le loro proprietà la nostra energia totale verso il centro, verso la Via del Centro. Riportano il nostro organismo a uno stato in cui ci sentiamo in salute. E lo fanno in ogni momento. In altre parole, sostengono il Dottor 1 nel suo lavoro poco apprezzato.

Si tratta di un approccio leggermente diverso rispetto all'analisi dei funghi vitali attraverso i loro principi attivi. Tuttavia, coglie in modo molto preciso e chiaro i principali benefici dei funghi sul corpo umano. Essi portano il nostro corpo in equilibrio, in tutte le situazioni, per gli squilibri lievi, ma anche per le malattie. E non importa se gli squilibri sono a livello fisico o psicologico, se le malattie sono causate da un'immunità indebolita o da una reazione eccessiva, o se si ha a che fare con un colesterolo elevato, una funzione polmonare indebolita o problemi di fertilità.

Il potere dei funghi vitali non è una scoperta della scienza moderna. Era già noto 2.000 anni fa nell'antica Cina. I primi materiali medici citano in particolare il fungo Reishi, che gli antichi medici cinesi consideravano una delle poche sostanze i cui effetti sono benefici per l'intero organismo e che, anche se utilizzate per lungo tempo, non hanno effetti negativi su di esso. Era addirittura apprezzato a tal punto da comparire negli antichi disegni cinesi, dove veniva associato alla lunga vita umana.

Vi sembra un'idea incredibilmente buona? Come se i funghi fossero una sorta di miracolo naturale che aiuta a risolvere tutti i disturbi? Ebbene, è proprio così. Va solo precisato che i funghi vitali sono per coloro che hanno pazienza e cercano una soluzione permanente ai loro problemi. I cambiamenti che i funghi inducono nel corpo sono più permanenti.

Specie fondamentali di funghi vitali

 

Il Reishi (Ganoderma lucidum) è noto per i suoi effetti antinfiammatori, antiossidanti, antiallergici e immunostimolanti. Viene spesso utilizzato per promuovere la salute e la vitalità generale e può anche contribuire a ridurre la stanchezza e a migliorare il sonno. Dal punto di vista della medicina cinese, sostiene il cuore e il sistema cardiovascolare e armonizza la nostra psiche. Insieme al fungo Coriolus, è il fungo più usato per il cancro.

Lo Shiitake (Lentinula edodes) è ricco di polisaccaridi come i lentinani, che possono stimolare il sistema immunitario. Viene utilizzato per migliorare il sistema circolatorio e aiuta a ridurre il colesterolo.

Il maitake (Grifola frondosa) ha effetti immunomodulatori e antidiabetici. Il maitake aiuta a regolare i livelli di zucchero nel sangue e promuove la salute cardiaca e vascolare.

Il Cordyceps (Cordyceps sinensis) è utilizzato per aumentare le prestazioni fisiche e la resistenza. Inoltre, ha effetti antinfiammatori e favorisce la salute dei reni e dei polmoni.

Il chaga (Inonotus obliquus) è ricco di antiossidanti, che aiutano a proteggere le cellule dai danni dei radicali liberi. Viene anche utilizzato per sostenere l'immunità e ha effetti antinfiammatori. Viene utilizzato per le infiammazioni dell'apparato digerente.

L'Hericium (Hericium erinaceus) è noto per i suoi effetti neuroprotettivi. Ha un effetto positivo sulla psiche ed è una spinta perfetta per il cervello e i neuroni. Favorisce l'attenzione, la memoria e la concentrazione. Ha anche un potenziale nel promuovere la salute e la rigenerazione dei nervi.

Il coriolo (Coriolus versicolor) è molto potente nel modulare il sistema immunitario. È letteralmente un "killer" di tutto ciò che non appartiene al nostro organismo. E non importa se si tratta di virus, batteri, clamidia, borrelia o cellule tumorali. Viene spesso utilizzato in parallelo al trattamento antitumorale.

 

2024-01-31 09.50.03

Usare funghi "veri"

Se siete entusiasti dei funghi vitali e state pensando di provarli, vorrei sottolineare alcuni aspetti importanti. Non è facile avvicinarsi ai funghi vitali. Oggi i funghi vengono lavorati in molti modi diversi e sul mercato esiste una pletora di prodotti di qualità variabile. Pertanto, prima di decidere di acquistare un prodotto, vi consiglio di informarvi almeno sulle seguenti informazioni di base: l'origine della materia prima, il modo in cui viene lavorata e i test di sicurezza.

I funghi sono molto sensibili all'ambiente in cui crescono. Possono facilmente assorbire sostanze nocive come pesticidi, metalli pesanti, microrganismi patogeni o radioattività. Molto più delle erbe. È quindi estremamente importante utilizzare come fonte di materie prime per la produzione funghi coltivati in un ambiente ecologico. Il che costa. E c'è sempre qualcuno che vuole fare soldi facili al minor costo possibile. Un buon produttore dovrebbe sicuramente conoscere la fonte della sua materia prima e dichiararla su richiesta.

I buoni produttori analizzano anche i funghi per verificare la presenza di idrocarburi policiclici aromatici (IPA), che sono cancerogeni, possono influire sullo sviluppo del feto e sono stati collegati a malattie cardiovascolari.

È bene controllare se il produttore lavora i funghi con una doppia estrazione: acqua e alcol. Alcune sostanze sono insolubili in acqua, come i terpeni, e quindi devono essere liberate con l'alcol. In pratica, questo vale solo per due funghi: il Reishi e il Chaga.

Ad esempio, un trucco molto diffuso tra i trasformatori di materie prime è quello di sostituire alcune sostanze attive dei funghi vitali con sostanze alternative provenienti da fonti più economiche. Al posto dei polisaccaridi dei funghi si aggiunge il comune amido, al posto dei terpeni dei funghi si aggiungono i terpeni della salvia. Non faranno male, ma non avranno l'effetto desiderato per cui assumiamo i funghi vitali.

Infatti, se si acquista una confezione di funghi a circa 300,-Kč, è molto probabile che non contenga più molto Reishi.

Gli ingredienti utilizzati devono essere lavorati correttamente. Il corpo della cellula del fungo è costituito da chitina, una sostanza che il nostro sistema digestivo non può digerire. A sua volta, la chitina è responsabile dei problemi digestivi che possono verificarsi se mangiamo funghi non cotti. Se vogliamo utilizzare i principi attivi "bloccati" nella cellula del fungo, dobbiamo prima lavorare il fungo in modo corretto. Una materia prima lavorata in modo improprio non avrà logicamente gli stessi effetti sull'organismo di un fungo lavorato nel modo giusto.

Un'altra misura della qualità è la standardizzazione. Recenti analisi hanno dimostrato che i prodotti convenzionali tendono ad avere un contenuto di polisaccaridi del 30%-40%, ma la percentuale effettiva di polisaccaridi idrosolubili è molto più bassa. Questo potrebbe non essere tanto un tentativo deliberato di ingannare il produttore, quanto piuttosto una mancanza di competenza e una scarsa qualità delle analisi effettuate. Queste variazioni sono purtroppo comuni e rendono impossibile un corretto dosaggio dei prodotti a base di funghi.

La qualità della materia prima è fondamentale per i funghi. Si vuole che sostenga il sistema immunitario e non lo intasi con altre impurità. Quindi, oltre all'origine della materia prima, è necessario conoscerne la sicurezza. I funghi sono in grado di raccogliere diverse sostanze nocive, come metalli pesanti o pesticidi. O addirittura la radioattività. Quindi, quando acquistate funghi vitali, cercate produttori di qualità e collaudati, che facciano analizzare regolarmente i loro prodotti per verificare la presenza di una serie di sostanze nocive. E, idealmente, coloro che sono in grado di documentare che il loro fungo contiene ciò che dovrebbe contenere.

Prendetevi il tempo necessario per trovare il miglior prodotto e il miglior fungo. Fate ricerche, indagate e fate domande. Leggete e riflettete. L'aiuto, il sollievo e la salute dovrebbero aspettarvi nei prodotti a base di funghi. Assicuriamoci quindi di trovarli lì.

E come lo fa MycoMedica? Qualità, sicurezza ed efficacia

La filosofia di MycoMedica è semplice ma senza compromessi: fornire prodotti che siano sinonimo di qualità, sicurezza ed efficacia. Questo impegno porta MycoMedica a selezionare con cura i migliori fornitori di materie prime a base di funghi. L'obiettivo è garantire la massima efficacia dei prodotti, eliminando al contempo la presenza di sostanze pericolose. I funghi vengono selezionati con la massima cura per garantire che siano completamente puri e privi di contaminanti indesiderati come pesticidi o metalli pesanti.

Origine unica nella natura pura

Se paragoniamo i funghi MycoMedica allo champagne, proprio come il vero champagne proviene dalla Champagne, i funghi MycoMedica sono coltivati nelle regioni più pure dell'Asia orientale. Qui, nella tradizione delle comunità locali, maturano sotto l'attenta supervisione di generazioni di coltivatori di funghi. I funghi vitali di Mycomedica mantengono la loro potenza unica grazie a condizioni climatiche ideali, aria pulita e acqua di qualità.

Tradizione, innovazione e coltivazione

MycoMedica utilizza una combinazione di conoscenze millenarie della medicina tradizionale cinese e di tecniche moderne. Ogni tipo di fungo richiede condizioni specifiche per la crescita, che comprendono un'attenta selezione dei substrati e un periodo di maturazione sufficientemente lungo. Ad esempio, il Reishi richiede legno di quercia di qualità per una crescita ottimale, mentre il Chaga prospera sui tronchi di betulla, da cui estrae l'acido betulinico.

Controlli e certificazioni rigorosi

I funghi vitali MycoMedica sono sottoposti a un rigoroso processo di ispezione per garantire la massima qualità possibile. Dalla coltivazione al raccolto, le materie prime MycoMedica vengono testate per verificare la presenza di metalli pesanti, pesticidi e altre impurità. I campioni vengono inviati a laboratori indipendenti accreditati nella Repubblica Ceca e in Germania o Austria, dove vengono sottoposti a numerosi test di sicurezza e purezza.

Il potere della cristallizzazione

L'unicità dei prodotti MycoMedica è visibile anche nelle immagini di cristallizzazione. Queste immagini mostrano la qualità intrinseca delle sostanze e confermano la maggiore vitalità dei nostri prodotti a base di funghi rispetto ai prodotti commerciali convenzionali.

Produzione domestica in un ambiente pulito

I prodotti finali MycoMedica sono fabbricati nella Repubblica Ceca, in uno stabilimento di produzione familiare a Police nad Metují, nel mezzo dell'ambiente bello e pulito delle Rocce Teplice-Adršpach. Utilizzano le tecnologie più moderne e rispettano i più severi standard igienici.

In conclusione, i prodotti MycoMedica sono il risultato di una combinazione di conoscenze tradizionali, di un'attenta selezione delle materie prime e di processi produttivi moderni. MycoMedica è orgogliosa di offrire prodotti popolari di altissima qualità, sicuri, efficaci e prodotti nel rispetto della sostenibilità e della purezza.

Autor: Milan Schirlo – terapeuta di medicina tradizionale cinese, fondatore di MycoMedica.cz

Where you can buy our products

Extensive network of distributors throughout the Czech Republic

Simply check with the nearest reseller, distributor, or pharmacy with our products.
DISPLAY THE NEAREST DISTRIBUTORS
");